Giovanna Spanu - Piccola Comunità Apostolica

La Vita

Cenni Biografici


Il 9 agosto 1999 viene diagnosticata a Giovanna una gravissima forma di tumore. Durante un incontro dice ad un gruppo di giovani:

"Questa malattia è stata per la mia vita come una ventata d'aria fresca: impetuosa e improvvisa. Ha spazzato via tutto quello che doveva cadere e ha lasciato in piedi ciò che è vero: ho solo Gesù."

Chi le vive accanto intuisce che anche le sofferenze più grandi diventano per Giovanna l'occasione per ripetere ogni giorno il suo sì allo Sposo teneramente e tenacemente amato.

Accoglie il dolore fisico come l'abbraccio particolare di Gesù; ringrazia per il dono del "tu-more che diventa sempre più A-more"; prega per i medici, per gli altri ammalati che incontra nel reparto di oncologia, per i sacerdoti, per i giovani, per i peccatori, per tutti; regala a ciascuno quel sorriso luminoso che la contraddistingue e con cui riesce a rasserenare chi si preoccupa per lei. Negli ultimi tempi invita a sospendere le preghiere con cui si chiede la sua guarigione perché il desiderio di incontrare Gesù è più forte di qualsiasi altro legame.

Il 23 luglio 2003 Giovanna conclude la sua giornata terrena, realizzando le sue stesse parole:

"Vale la pena dare la vita per la meraviglia che è la nostra vocazione".
In preghiera al Getsemani 1992



Dalla Sardegna a Parma
Un sì, per sempre
"Prendi me"



VI SEGNALIAMO...

Giornalino periodico n.7 (9 dicembre 2018) (Leggi...)
Veglia di preghiera - 9 dicembre 2018 (Leggi...)
Vita nuova 14 dicembre 2017 (Leggi...)